Seguici su:

Bandi di gara e contratti 2011

Archivio storico

Appalti lavori martedì 11 ottobre 2011

RIPRISTINO DELLE CONDOTTE IDRICHE DEL POZZO RIGATTA E MESSA IN SICUREZZA DELLE STESSE STRUTTURE

 COMUNE DI NOVARA DI SICILIA Provincia di Messina BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA (Inferiore  €  1.000.000,00)   Ai sensi del D.Lgs 12 Aprile 2006 n.163 e ss. mm. ed ii., come recepito dalla L.R. 12 Luglio 2011 n. 12. AVVERTENZE - Ai fini del presente bando, è da intendersi per “Codice Appalti” il testo del   D.Lgs. 12 Aprile 2006 n. 163 e ss.mm.ii.; - Ai fini del presente bando, è da intendersi per “Regolamento di Esecuzione” il D.P.R.05 Ottobre 2010 n. 207 e ss.mm.ii.. Oggetto dell’Appalto: Lavori di “ Ripristino delle condotte idriche del pozzo Rigatta e                                   messa in sicurezza delle stesse strutture “.- 0. Codice Identificativo della procedura (CIG) 337665797F - CUP H93B11000290001 (art 11 legge 3/2003) - 1. Stazione appaltante: (COMUNE DI NOVARA DI SICILIA ( Me) –Piazza Girolamo Sofia n. 2- tel. 0941 650954/5/6 Fax 0941 650030- C.F. 00358500833 sito internet comune.novara-di-sicilia.me.it). 2. Procedura di gara: procedura aperta ai sensi del“codice appalti” come recepito dalla Legge Regionale 12 Luglio 2011 n. 12; Determina a contrarre  di cui all’ art. 11 comma 2 del  codice appalti: n. 137 del 07.10.2011- AREA GESTIONE TERITORIO; 3. Luogo, descrizione, importo complessivo dei lavori, oneri per la sicurezza e modalità di pagamento delle prestazioni: 3.1. luogo di esecuzione : Contrada Rigatta di Novara Sicilia. 3.2. descrizione: OPERE DI Ripristino delle condotte idriche del pozzo Rigatta e messa in sicurezza delle stesse strutture; 3.3. importo complessivo dell’appalto (compresi oneri per la sicurezza): € 190.239,55 (Euro centonovantamiladuecento trentanove/55) — appalto con corrispettivo a misura: €  185.964,55 categoria prevalente :OG8; 3.4. oneri per l’attuazione dei piani della sicurezza non soggetti a ribasso: euro 4.275,00 ( Quattromiladuecentosettanracinque/00; 3.5. lavorazioni di cui si compone l’intervento:   Lavorazioni Categoria Importo lavori (Euro) Opere fluviali, di difesa, di sistemazione idraulica e di bonifica. OG8 € 185.964,55         Importo complessivo dei lavori al netto degli oneri di sicurezza posto a base d’asta:   € 185.964,55;   3.7. modalità di determinazione del corrispettivo: —  appalto con corrispettivo a misura: –– a misura ai sensi di quanto previsto dall’articolo 329 della legge 20 marzo 1865 n. 2248 allegato “F”; 4. Termine di esecuzione: 4(quattro)mesi naturali, successivi e continui, decorrenti dalla data del verbale di consegna dei lavori. 5. Contributo all’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici ai sensi dell’art.1 comma 67 della legge 23 dicembre 2005 n.266 e della delibera dell’Autorità medesima del 03 novembre 2010 pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n. 301 del 27/12/2010 per la partecipazione alla gara è dovuto il versamento di € 20,00. 6. Documentazione:  il disciplinare di gara contenente le norme integrative del presente bando relative alle modalità di partecipazione alla gara, alle modalità di compilazione e presentazione dell’offerta, ai documenti da presentare a corredo della stessa ed alle procedure di aggiudicazione dell’appalto, nonché  gli elaborati grafici, il computo metrico, il piano di sicurezza, il capitolato speciale di appalto, l’elenco prezzi e lo schema di contratto sono visibili presso l’ufficio tecnico Comunale tutti i giorni, escluso il Lunedì, il Sabato ed i Festivi, dalle ore 09:00 alle ore 12:00; è possibile acquistarne una copia, fino a sette giorni antecedenti il termine di presentazione delle offerte, pressol’Ufficio tecnico Comunale sito in Piazza Girolamo Sofia n. 2,  nei giorni feriali dalle ore 09:00 alle ore 12:00,  sabato escluso, previo versamento di € 0,10 a facciata su foglio formato A/4 ed € 0,15 su foglio formato A/3 e del costo effettivo per formati diversi o a mezzo di versamento sul c/c postale n. 11464989 intestato al Comune di Novara di Sicilia ( Me) –Servizio Tesoreria; a tal fine gli interessati ne dovranno fare prenotazione a mezzo fax inviato, .almeno 3 giorni prima della data di ritiro, alla stazione appaltante al numero di cui al punto 1.; il bando di gara, il disciplinare di gara sono, altresì, disponibili sul sito internet della stazione appaltante www. comune.novara-di-sicilia.me.it; il bando di gara e gli avvisi di gara sono altresì pubblicati sul sito informatico dell’Osservatorio regionale dei lavori pubblici ww.osservatorio.lavoripubblici.sicilia.it;   7. Termine, indirizzo di ricezione, modalità di presentazione e data di apertura delle offerte: 7.1 termine: ore 08:30 del giorno 10 Novembre 2011 7.2 indirizzo: Comune di Novara di Sicilia- Piazza Girolamo Sofia, 2- 98058 Novara di Sicilia (ME) 7.3 modalità: secondo quanto previsto nel disciplinare di gara di cui al punto 6. del presente bando; 7.4 apertura offerte: prima seduta pubblica presso  la sede Comunale – ufficio tecnico alle ore 09:30 del giorno 10/11/2011; Le sedute si svolgeranno senza soluzione di continuità e pertanto la Commissione a conclusione di ogni seduta stabilirà la data della successiva; l’eventuale seconda seduta pubblica presso la medesima sede alle ore 09:30 del giorno che sarà comunicato ai concorrenti ammessi mediante fax o (e-mail) inviato con cinque giorni di anticipo sulla data della seduta ( a tal fine si rende necessario che ciascun concorrente indichi il proprio numero di fax anche sull’esterno del plico contenente le buste ”A” e ”B”. In mancanza di tale indicazione, la Stazione Appaltante resta esonerata da responsabilità e l’avviso affisso all’Albo Comunale costituirà valida comunicazione ai concorrenti ammessi alla gara). 8. Soggetti ammessi all’apertura delle offerte: i legali rappresentanti dei concorrenti di cui al successivo punto 11, ovvero soggetti, uno per ogni concorrente, muniti di specifica delega loro conferita dai suddetti legali rappresentanti. 9. Cauzione: l’offerta dei concorrenti deve essere corredata di una cauzione provvisoria e dell’impegno di un fideiussore per il rilascio della garanzia definitiva, nella misura e nei modi previsti dall’ art 75 del decreto legislativo 163/2006; 10.Finanziamento: l’intervento è finanziato con D.D.G.  n. 1976 del 28 dicembre 2009 della  Regione Siciliana – Presidenza – Dipartimento della Protezione Civile , dell’importo complessivo di € 250.000,00  C.U.P. H93B11000290001. 11. Soggetti ammessi alla gara: i concorrenti indicati dall’ art. 34, comma 1, del ”codice appalti”, e precisamente: a) gli imprenditori individuali, anche artigiani, le società commerciali, le società cooperative; b) i consorzi fra società cooperative di produzione e lavoro costituiti a norma della legge 25 giugno 1909, n. 422 e del decreto legislativo del Capo provvisorio dello Stato 14 dicembre 1947, n. 1577, e successive modificazioni, e i consorzi tra imprese artigiane di cui alla legge 8 agosto 1985, n. 443; c) i consorzi stabili, costituiti anche in forma di società consortili ai sensi dell'articolo 2615-ter del codice civile, tra imprenditori individuali, anche artigiani, società commerciali, società cooperative di produzione e lavoro, secondo le disposizioni di cui all'articolo 36; d) i raggruppamenti temporanei di concorrenti, costituiti dai soggetti di cui alle lettere a), b) e c), i quali, prima della presentazione dell'offerta, abbiano conferito mandato collettivo speciale con rappresentanza ad uno di essi, qualificato mandatario, il quale esprime l'offerta in nome e per conto proprio e dei mandanti; si applicano al riguardo le disposizioni dell'articolo 37; e) i consorzi ordinari di concorrenti di cui all'articolo 2602 del codice civile, costituiti tra i soggetti di cui alle lettere a), b) e c) del presente comma, anche in forma di società ai sensi dell'articolo 2615-ter del codice civile; si applicano al riguardo le disposizioni dell'articolo 37; f) i soggetti che abbiano stipulato il contratto di gruppo europeo di interesse economico (GEIE) ai sensi del decreto legislativo 23 luglio 1991, n. 240; si applicano al riguardo le disposizioni dell'articolo 37; f-bis) operatori economici, ai sensi dell’articolo 3, comma 22, stabiliti in altri Stati membri, costituiti conformemente alla legislazione vigente nei rispettivi Paesi. 12. Condizioni minime di carattere economico e tecnico necessarie per la partecipazione: — caso di concorrente stabilito in Italia: i concorrenti all’atto dell’offerta devono possedere attestazione rilasciata da società di attestazione (SOA) di cui al D.P.R. n. 207/2010 regolarmente autorizzata, in corso di validità che documenti il possesso della qualificazione in categorie e classifiche adeguate ai lavori da assumere ed essere in possesso della certificazione relativa all’intero sistema di qualità, conforme alle norme europee della serie UNI EN ISO 9000, rilasciata dai soggetti accreditati ai sensi delle norme europee della serie UNI CEI EN 45000 e UNI CEI EN ISO/IEC 17000, riportata nell’attestazione rilasciata dalla suddetta SOA, ai sensi dell’art. 40  del ”codice appalti” e dell’art.63 del D.P.R. n.207/2010;  (caso di concorrente stabilito in stati diversi dall’Italia): i concorrenti devono possedere i requisiti previsti dal D.P.R. n. 207/2010 accertati, ai sensi dell’articolo 47, comma 2, del D.Lgs. n. 163/2006, in base alla documentazione prodotta secondo le norme vigenti nei rispettivi paesi, unitamente ai documenti tradotti in lingua italiana da traduttore ufficiale, che ne attesta la conformita' al testo originale in lingua madre. 13. Termine di validità dell’offerta: 180 giorni dalla data di presentazione.   14.Criterio di aggiudicazione: - appalto con corrispettivo a misura: l’aggiudicazione sarà effettuata mediante il criterio del prezzo più basso inferiore a quello posto a base di gara al netto degli oneri per l’attuazione dei piani di sicurezza di cui al punto 3.4. del presente bando;  il prezzo offerto deve essere determinato, ai sensi dell’art 1, comma 9, della L.R. 20/2007, mediante offerta espressa in cifra percentuale di ribasso, con 4 cifre decimali , sull’importo complessivo a base d’asta, applicabile uniformemente a tutto l’elenco prezzi posto a base di gara secondo le norme e con le modalità previste nel disciplinare di gara. Si precisa che non si terrà conto delle eventuali cifre oltre la quarta.     15.Varianti: non sono ammesse offerte in variante. 16.Altre informazioni: a) non sono ammessi a partecipare alle gare soggetti privi dei requisiti generali di cui all’art. 38 del Decreto Legislativo n. 163/2006 e successive modifiche ed integrazioni; b) non sono ammessi a partecipare alle gare soggetti che, al momento di presentazione dell’offerta, non dimostrino, con le modalità previste dal disciplinare di gara, la regolarità contributiva nei confronti degli Enti previdenziali ed assicurativi INPS, INAIL e Cassa Edile; c)  non sono ammessi a partecipare alle gare soggetti che, al momento di presentazione dell’offerta, non dimostrino di aver versato la somma dovuta a titolo di contribuzione di cui al precedente punto 5; d) si procederà alla esclusione automatica delle offerte che presentano una percentuale di ribasso pari o superiore alla soglia di anomalia individuata ai sensi dell’articolo 86 del decreto legislativo n. 163/2006 e ss.mm.ii.; nel caso di offerte ammesse in numero inferiore a dieci la facoltà di esclusione automatica non è comunque esercitabile, in tal caso si applica l’art. 86,comma 3, del Decreto Legislativo n. 163/2006 e successive modifiche ed integrazioni; e)  si procederà all’aggiudicazione anche in presenza di una sola offerta valida sempre che sia ritenuta congrua e conveniente; f) in caso di offerte uguali, si procederà immediatamente al  sorteggio; g) l’aggiudicatario deve prestare la garanzia fidejussoria definitiva nella misura di cui all’art. 113 del “codice appalti” e nei modi previsti dall’art. 75 dello stesso decreto  e la garanzia di cui all’art. 129 ,del D.Lgs 163/2006 e dell’art. 125 del D.P.R. 207/2010  relativa alla copertura dei seguenti rischi: danni di esecuzione (CAR) con un massimale pari ad € 500.000,00 e con una estensione di garanzia di € 100.000,00 a  copertura dei danni ad opere ed impianti limitrofi; responsabilità civile (RCT) con un massimale pari ad € 500.000,00; la quota in aumento di cui all’art.113, comma 1, del decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163, come previsto dall’art. 7, comma 2, della L.R. 12/2011, deve essere costituita, per almeno la metà del suo ammontare , con le modalità previste dall’articolo 75, comma 2, del medesimo decreto legislativo o con fideiussione bancaria;  h) ai sensi dell’art. 2, 1° comma, della L.R. 15/2008, come modificato dall’art. 28 della  L.R. 9/2009, e dell’art. 3 della legge 13 agosto 2010, n. 136 e legge 17 dicembre 2010 n. 217, è fatto obbligo per l’aggiudicatario di indicare un numero di conto corrente unico sul quale l’ente appaltante farà confluire tutte le somme relative all'appalto. L'aggiudicatario si avvale di tale conto corrente per tutte le operazioni relative all'appalto, compresi i pagamenti delle retribuzioni al personale da effettuarsi esclusivamente a mezzo di bonifico bancario o bonifico postale. Il mancato rispetto dell'obbligo di cui al presente comma comporta la nullità del  contratto; h1) nell'ipotesi in cui il legale rappresentante o uno dei dirigenti dell'impresa aggiudicataria siano rinviati a giudizio per favoreggiamento nell'ambito di procedimenti relativi a reati di criminalità organizzata si procederà alla risoluzione del contratto ai sensi dell’art. 2, 2° comma, della L.R. 15/2008; per quanto non previsto si applica l’art. 3 della legge 13 agosto 2010, n. 136 e legge 17 dicembre 2010 n. 217; i)                    si applicano le disposizioni previste dall’articolo 75 comma 7, del decreto legislativo 163/2006; k) le autocertificazioni, le certificazioni, i documenti e l’offerta devono essere in lingua italiana o rese con le modalità previste dall’art.62 del DPR 207/2010; l) i concorrenti possono essere costituiti in forma di associazione mista; m) nel caso di concorrenti costituiti ai sensi dell’art. 34 , comma 1, lettere d) e  e) del ”codice appalti” i requisiti di cui al punto 12 del presente bando devono essere posseduti, nella misura di cui all’articolo 92, comma 2, del D.P.R. n. 207/2010 qualora associazioni di tipo orizzontale, e, nella misura di cui all’articolo 92, comma 3, del medesimo D.P.R. qualora associazioni di tipo verticale: a tal fine i concorrenti dovranno indicare, a pena di esclusione, nell’istanza di partecipazione alla gara, le percentuali di lavoro che ogni associato intende assumere; n) Avvalimento: I concorrenti, potranno ricorrere all’istituto dell’avvalimento, con le modalità previste dall’art. 49 del D. Leg.vo 12 aprile 2006 n° 163 e s.m.i.; o) gli importi dichiarati da imprese stabilite in stati diversi dall’italia, qualora espressi in altra valuta, dovranno essere convertiti in euro; p) i corrispettivi saranno pagati con le modalità previste dall’articolo 16 del capitolato speciale d’appalto; non è previsto il premio di accelerazione. q) la contabilità dei lavori sarà effettuata:   appalto con corrispettivo a misura ai sensi del titolo IX del D.P.R. n. 207/2010, sulla base dei prezzi unitari di progetto; agli importi degli stati di avanzamento (SAL) verrà detratto l’importo conseguente al ribasso offerto calcolato, per fare in modo che l’importo degli oneri per l’attuazione dei piani di sicurezza di cui al punto 3.4. del presente bando non sia assoggettato a ribasso, con la seguente formula [SAL*(1-IS)*R] (dove SAL = Importo stato di avanzamento; IS = Importo oneri di sicurezza/Importo complessivo dei lavori; R = Ribasso offerto); le rate di acconto saranno pagate con le modalità previste dall’articolo 16 del capitolato speciale d’appalto; r) gli eventuali subappalti saranno disciplinati ai sensi delle vigenti leggi; s)  i pagamenti relativi ai lavori svolti dal subappaltatore o cottimista verranno effettuati direttamente dalla stazione appaltante e, a tal fine, i soggetti aggiudicatari comunicano alla stessa la parte dei lavori eseguiti dal subappaltatore o cottimista con la specificazione del relativo importo e con proposta motivata di pagamento; t) la stazione appaltante si riserva la facoltà di applicare le disposizioni di cui all’articolo 2  comma 1 della legge regionale n. 16/2005 secondo la quale si applicano i commi 12, 12 bis, 12 ter, 12 quater e 12 quinquies dell’art. 5 del decreto legge 14.03.2005 n. 5 convertito con modifiche dalla Legge 14.05.2005 n. 80;   u) E’  esclusa la competenza arbitrale; v) i dati raccolti saranno trattati, ai sensi dell’articolo 10 della legge n. 675/96, esclusivamente nell’ambito della presente gara; x) responsabile del procedimento: Geom. Giuseppe Di Natale- Responsabile Area Gestione Territorio del Comune di Novara di Sicilia –Piazza Girolamo Sofia n. 2- 0941/650954/5/6 ( dalle ore 09:00 alle ore 12:00) fax 0941/650030; y) responsabile degli adempimenti di gara:geom. Giuseppe di Natale –responsabile Area Gestione Territorio del Comune di Novara di Sicilia- Piazza Girolamo Sofia n. 2-  tel. 0941/650954/5/6 (dalle ore 09,00 alle ore 12,00) , fax 0941/650030. 17. Data di  pubblicazione  comunale :  11.10.2011 Novara di Sicilia lì 07.10.2011 Il Responsabile dell’Area Geom. Giuseppe Di Natale                                                   DISCIPLINARE DI GARA   1. Modalità di presentazione e criteri di ammissibilità delle offerte   I plichi contenenti l’offerta e le documentazioni, pena l’esclusione dalla gara, devono pervenire, a mezzo raccomandata del servizio postale, ovvero mediante agenzia di recapito autorizzata, entro il termine perentorio ed all’indirizzo di cui al punto 7. del bando di gara; è altresì facoltà dei concorrenti la consegna a mano dei plichi, dalle ore 9:00 alle ore 12:00 dei tre giorni lavorativi compresi dal 07.novembre al suddetto termine perentorio,( 10.11.2011 all’ Ufficio protocollo della stazione appaltante sito in Piazza Girolamo Sofia n. 2-Novara di Sicilia ( Me), che ne rilascerà apposita ricevuta. I plichi devono essere idoneamente sigillati, controfirmati sui lembi di chiusura, e devono recare all’esterno – oltre all’intestazione del mittente e all’indirizzo dello stesso – le indicazioni relative all’oggetto della gara, al giorno ed all’ora dell’espletamento della medesima. N.B.: non verranno presi in considerazione i plichi recanti un indirizzo diverso da quello indicato al punto 7.2 del bando di gara, o fatti pervenire oltre il termine perentorio e/o con modalità diverse da quelle sopra indicate. In tal caso i concorrenti verranno esclusi dalla gara ed i plichi non verranno aperti. Il recapito tempestivo dei plichi rimane ad esclusivo rischio dei mittenti. I plichi devono contenere al loro interno due buste, a loro volta sigillate con le modalità sopra descritte e controfirmate sui lembi di chiusura, recanti l’intestazione del mittente e la dicitura, rispettivamente “A - Documentazione” e “B - Offerta economica”.        Poiché l’offerta costituisce un “unicum”, (al fine di agevolare le operazioni di gara ), tutti gli atti che la  compongono per comprovare il possesso dei requisiti tecno - amministrativi (documenti, dichiarazioni, autorizzazioni, etc.) dovranno essere aggregati per formare un solo documento, con apposizione del timbro o della firma in modo da congiungere ogni foglio a quello successivo; è sufficiente in ogni caso allegare i documenti di riconoscimento una sola volta nella busta A (Documentazione).   Il documento, inoltre, è opportuno che sia accompagnato dall’elenco degli atti che esso contiene, riportati nell’ordine seguito per il loro accorpamento nella progressione prevista dal disciplinare di gara. Ai sensi dell’art. 46 comma 1 bis del DLvo 163/06 e ss. mm. ed ii., nei casi di incertezza assoluta sul contenuto o sulla provenienza dell’offerta, per difetto di sottoscrizione o di altri elementi essenziali ovvero in caso di non integrità del plico contenente l'offerta o la domanda di partecipazione o altre irregolarità relative alla chiusura dei plichi, tali da far ritenere, secondo le     circostanze concrete, che sia stato violato il principio di segretezza delle offerte, il concorrente verrà escluso             Nella busta “A” devono essere contenuti, a pena di esclusione, i seguenti documenti: 1) domanda di partecipazione alla gara, sottoscritta dal legale rappresentante del concorrente; nel caso di concorrente costituito da associazione temporanea o consorzio non ancora costituito, la domanda deve essere sottoscritta da tutti i soggetti che costituiranno la predetta associazione o consorzio; alla domanda, in alternativa all’autenticazione della sottoscrizione, deve essere allegata, a pena di esclusione, copia fotostatica di un documento di identità del/dei sottoscrittore/i; la domanda può essere sottoscritta anche da un procuratore del legale rappresentante ed in tal caso va trasmessa la relativa procura; nel caso di concorrente costituito da associazione temporanea lo stesso dovrà indicare, a pena di esclusione, le percentuali di lavoro che ogni associato intende assumere;   2) attestazione (o fotocopia sottoscritta dal legale rappresentante ed accompagnata da copia del documento di identità dello stesso) o, nel caso di  concorrenti costituiti da imprese associate o da associarsi, più attestazioni (o fotocopie sottoscritte dai legali rappresentanti ed accompagnate da copie dei documenti di identità degli stessi), rilasciata/e da società di attestazione (SOA) di cui al D.P.R. n. 34/2000 regolarmente autorizzata, in corso di validità che documenti il possesso della qualificazione in categorie e classifiche adeguate ai lavori da assumere; 3) documentazione dimostrante il possesso del requisito della regolarità contributiva ai sensi dell’art. 19 comma 12 bis del testo coordinato, secondo le modalità attuative contenute nel decreto dell’Assessore Reg. ai Lavori Pubblici n. 26/Gab del 24 febbraio 2006, pubblicato sulla G.U.R.S. n.12 del 10 marzo 2006, adottato ai sensi dall’art.1 comma 13 della L.R. 29  novembre 2005 n.16,  come integrato dal decreto dell’Assessore Reg. ai Lavori Pubblici del 15 gennaio 2008, pubblicato sulla GURS n. 5 dell'1 febbraio 2008 ; N.B.: non saranno accettati DURC rilasciati da organismi non firmatari della convenzione del 15 aprile 2004 presso il Ministero del Lavoro o  dell’intesa intercorsa tra l’Assessorato Lavori Pubblici della Regione Siciliana, l’INPS, L’INAIL e le Casse edili siciliane del 22 ottobre 2008;        4) dichiarazione sostitutiva ai sensi del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, ovvero, per i concorrenti non residenti in Italia, documentazione idonea equivalente secondo la legislazione dello Stato di appartenenza e resa a pena di esclusione in un unico documento, con le quali il concorrente o suo procuratore, assumendosene la piena responsabilità:   a) dichiara, indicandole specificamente, di non trovarsi in alcuna delle condizioni previste dall’art. 38 comma 1, lettere a), b), c), d), e), f), g), h), i), l), m), mbis), mter), mquater) del Decreto Legislativo n. 163/2006 e successive modifiche ed integrazioni;   (Ai fini del comma 1, lettera m-quater), il concorrente allega, alternativamente: 1) la dichiarazione di non trovarsi in alcuna situazione di controllo di cui all'articolo 2359 del codice civile con alcun soggetto, e di aver formulato l'offerta autonomamente; 2) la dichiarazione di non essere a conoscenza della partecipazione alla medesima procedura di soggetti che si trovano, rispetto al concorrente, in una delle situazioni di controllo di cui all'articolo 2359 del codice civile, e di aver formulato l'offerta autonomamente; 3) la dichiarazione di essere a conoscenza della partecipazione alla medesima procedura di soggetti che si trovano, rispetto al concorrente, in situazione di controllo di cui all'articolo 2359 del codice civile, e di aver formulato l'offerta autonomamente.) b) indica i nominativi, le date di nascita e di residenza dei seguenti soggetti: il titolare o il direttore tecnico, se si tratta di impresa individuale; i soci o il direttore tecnico se si tratta di società in nome collettivo, i soci accomandatari o il direttore tecnico se si tratta di società in accomandita semplice, gli amministratori muniti di poteri di rappresentanza o il direttore tecnico o il socio unico, ovvero il socio di maggioranza in caso di società con meno di quattro soci, se si tratta di altro tipo di società;  indica altresì i soggetti sopra indicati cessati dalla carica nell’anno antecedente la data di pubblicazione del presente bando di gara, compresi i soggetti riconducibili ad acquisizione, fusione o incorporazione a qualsiasi titolo di rami o di intere aziende; tale indicazione va resa anche se negativa;   (caso di concorrente stabilito in altri stati aderenti all’Unione europea): c) attesta di possedere i requisiti d’ordine speciale previsti dal D.P.R. n. 207/2010 accertati, ai sensi dell’articolo 47, comma 2, del D.Lgs. n. 163/2006, in base alla documentazione prodotta secondo le norme vigenti nei rispettivi paesi, e con le modalità di cui all’art. 62 del DPR 207/2010; d)  attesta, ai sensi dell’art. 106 del DPR 207/2010, di avere direttamente o con delega a personale dipendente esaminato tutti gli elaborati progettuali, compreso il calcolo sommario della spesa o il computo metrico estimativo, ove redatto, di essersi recati sul luogo di esecuzione dei lavori, di avere preso conoscenza delle condizioni locali, della viabilita' di accesso, di aver verificato le capacita' e le disponibilita', compatibili con i tempi di esecuzione previsti, delle cave eventualmente necessarie e delle discariche autorizzate, nonche' di tutte le circostanze generali e particolari suscettibili di influire sulla determinazione dei prezzi, sulle condizioni contrattuali e sull'esecuzione dei lavori e di aver giudicato i lavori stessi realizzabili, gli elaborati progettuali adeguati ed i prezzi nel loro complesso remunerativi e tali da consentire il ribasso offerto. e) attesta, ai sensi dell’art. 106 del DPR 207/2010, di avere effettuato una verifica della disponibilita' della mano d'opera necessaria per l'esecuzione dei lavori nonche' della disponibilita' di attrezzature adeguate all'entita' e alla tipologia e categoria dei lavori in appalto; f) dichiara, ai sensi dell’art. 118 del DPR 207/2010, di aver tenuto conto delle eventuali discordanze nelle indicazioni qualitative e quantitative delle voci rilevabili dal computo metrico estimativo nella formulazione dell'offerta, che, riferita all'esecuzione dei lavori secondo gli elaborati progettuali posti a base di gara, resta comunque fissa ed invariabile. g) indica il numero di fax e l’indirizzo di posta elettronica al quale vanno inviate, ai sensi del D.P.R. n. 445/2000, eventuali richieste integrative e/o comunicazioni, con espressa dichiarazione di autorizzazione o meno all'utilizzo del fax per le comunicazioni di cui all’art. 79 del decreto legislativo 163/2006 e ss.mm.ii. ;             h) indica quali lavorazioni appartenenti alla categoria prevalente nonché appartenenti alle categorie diverse dalla prevalente ancorché subappaltabili per legge intende, ai sensi dell’articolo 18 della legge n. 55/90 e successive modificazioni, eventualmente subappaltare o concedere a cottimo oppure deve subappaltare o concedere a cottimo per mancanza delle specifiche qualificazioni. La mancata dichiarazione delle lavorazioni da subappaltare o concedere a cottimo perché sprovvisto delle specifiche qualificazioni comporta l’esclusione dalla gara;              (caso di consorzi di cui all’articolo 34, comma 1, lettere b) e c) del decreto legislativo 163/2006: i) indica per quali consorziati il consorzio concorre e relativamente a questi ultimi consorziati opera il divieto di partecipare alla gara in qualsiasi altra forma; in caso di aggiudicazione i soggetti assegnatari dell’esecuzione dei lavori non possono essere diversi da quelli indicati; I consorzi di cui all’articolo 34, comma 1, lettera c) del decreto legislativo 163/2006, in mancanza di designazione, eseguono i lavori  con la propria struttura;               (caso di associazione o consorzio o GEIE - Gruppo Europeo di Interesse Economico - non ancora costituito): l) indica a quale concorrente, in caso di aggiudicazione, sarà conferito mandato speciale con rappresentanza o funzioni di capogruppo;   m) assume l’impegno, in caso di aggiudicazione, ad uniformarsi alla disciplina vigente in materia di lavori pubblici con riguardo alle associazioni temporanee o consorzi o GEIE (Gruppo Europeo di Interesse Economico);   n) indica, ai sensi dell’art 21 della legge regionale 20/1999, dettagliatamente i mezzi di cui dispone in proprio per l’esecuzione dei lavori.   o) dichiara se intende avvalersi di noli a freddo: la mancata presentazione di tale dichiarazione non comporta esclusione ma costituisce motivo di diniego dell’autorizzazione di avvalersi di noli a freddo.               (caso di associazione o consorzio o GEIE - Gruppo Europeo di Interesse Economico - già costituito): 5) mandato collettivo irrevocabile con rappresentanza conferito alla mandataria per atto pubblico o scrittura privata autenticata, ovvero l’atto costitutivo in copia autentica del consorzio o GEIE (Gruppo Europeo di Interesse Economico);   6) cauzione provvisoria nella misura e nei modi previsti dall’articolo 75 del decreto legislativo 163/2006;                      7) documentazione comprovante l’avvenuto versamento del contributo all’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici ai sensi dell’art.1 comma 67 della legge 23 dicembre 2005 n.266 e della delibera dell’Autorità medesima del 03 Novembre 2010 pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n. 301 del 27/12/2010, sono consentite le seguenti modalità di pagamento della contribuzione: ·         online mediante carta di credito dei circuiti Visa, MasterCard, Diners, American Express. Per eseguire il pagamento sarà necessario collegarsi al “Servizio riscossione” e seguire le istruzioni a video. A riprova dell'avvenuto pagamento, il concorrente dovrà allegare la stampa della  ricevuta di pagamento, disponibile all’indirizzo di posta elettronica indicato in sede di iscrizione. La ricevuta potrà inoltre essere stampata in qualunque momento accedendo alla lista dei “pagamenti effettuati” disponibile on line sul “Servizio di Riscossione”; ·         in contanti, muniti del modello di pagamento rilasciato dal Servizio di riscossione, presso tutti i punti vendita della rete dei tabaccai lottisti abilitati al pagamento di bollette e bollettini. All’indirizzo http://www.lottomaticaservizi.it è disponibile la funzione “Cerca il punto vendita più vicino a te”; a partire dal 1° maggio 2010 sarà attivata la voce “contributo AVCP” tra le categorie di servizio previste dalla ricerca. A riprova dell'avvenuto pagamento, il concorrente dovrà allegare lo scontrino rilasciato dal punto vendita.                   8) (solo nel caso di concorrente che intende usufruire dell’istituto dell’avvalimento): tutta la documentazione prevista dall’art. 49 del decreto legislativo 163/2006             09) Modello G.A.P. debitamente compilato; Le dichiarazioni di cui ai punti 4), e 09) devono essere sottoscritte dal legale rappresentante in caso di concorrente singolo. Nel caso di concorrenti costituiti da imprese associate o da associarsi, le medesime dichiarazioni devono essere prodotte o sottoscritte da ciascun concorrente che costituisce o che costituirà l’associazione o il consorzio o il GEIE (Gruppo Europeo di Interesse Economico). Nel caso di concorrente che intende usufruire dell’istituto dell’avvalimento, la dichiarazione di cui al punto 09 dovrà essere prodotta anche dall’impresa ausiliaria.  Le dichiarazioni possono essere sottoscritte anche da procuratori dei legali rappresentanti ed in tal caso va trasmessa la relativa procura. Le dichiarazioni di cui al punto 4), lettera a),  limitatamente alle lettere b),  c) ed mter dell’art. 38, comma 1, del decreto legislativo n. 163/2006 e successive modifiche ed integrazioni, devono essere rese anche dai soggetti previsti dall’articolo 38, comma 1, lett. b)  del decreto legislativo n. 163/2006 e successive modifiche ed integrazioni; la dichiarazione di cui al punto 4), lettera a) del disciplinare di gara, limitatamente alla lettera c) dell’art. 38, comma 1, del decreto legislativo n. 163/2006 e successive modifiche ed integrazioni, dovrà essere prodotta anche per i soggetti cessati dalla carica nell’ anno antecedente la data di pubblicazione del presente bando di gara, anche  riconducibili a fusione, incorporazione ed acquisizione a qualsiasi titolo di rami o di intere aziende.   Le documentazioni di cui ai punti 5) e 6) devono essere uniche, indipendentemente dalla forma giuridica del concorrente.   La domanda, le dichiarazioni e le documentazioni di cui ai punti 1), 2), 3), 4), 5), 6), 7), 8), 9)) a pena di esclusione, devono contenere quanto previsto nei predetti punti.   N.B. : I concorrenti, al fine di agevolare le operazioni di gara, sono invitati ad utilizzare i modelli di istanza e dichiarazioni predisposti dalla stazione appaltante e disponibili sul sito internet www.comune.novara-di-sicilia.me.it.       Nella busta “B” devono essere contenuti, a pena di esclusione, i seguenti documenti: §         dichiarazione in bollo sottoscritta dal legale rappresentante o da suo procuratore, contenente  l’indicazione del massimo ribasso percentuale del prezzo offerto rispetto all’importo dei lavori a base di gara al netto degli oneri per l’attuazione dei piani di sicurezza di cui al punto 3.4. del bando. In caso che il documento di cui sopra sia sottoscritto da un procuratore del legale rappresentante va trasmessa la relativa procura.   2. Procedura di aggiudicazione   La commissione di gara, il giorno fissato al punto 7.4. del bando per l’apertura delle offerte, in seduta pubblica, sulla base della documentazione contenuta nelle offerte presentate, procede a: a) verificare la correttezza formale delle offerte e della documentazione ed in caso negativo ad escluderle dalla gara; b) verificare che i consorziati – per conto dei quali i consorzi di cui all’articolo 10, comma 1, lettere b) e c), del “testo coordinato” hanno indicato che concorrono - non abbiano presentato offerta in qualsiasi altra forma ed in caso positivo ad escludere il consorzio ed il consorziato dalla gara;   La commissione di gara procede, altresì, ad una immediata verifica circa il possesso dei requisiti generali e  del requisito della regolarità contributiva dei concorrenti al fine della loro ammissione alla gara, sulla base delle dichiarazioni da essi presentate, dalle certificazioni dagli stessi prodotte e dai riscontri rilevabili dai dati risultanti dal casellario delle imprese qualificate istituito presso l’Autorità di vigilanza dei contratti pubblici.   La commissione di gara, ove lo ritenga necessario, e senza che ne derivi un aggravio probatorio per i concorrenti, ai sensi dell’articolo 71 del D.P.R. n. 445/2000, può altresì effettuare ulteriori verifiche della veridicità delle dichiarazioni, contenute nella busta A, attestanti il possesso dei requisiti generali previsti dall’ art. 38, comma 1, del Decreto Legislativo n. 163/2006 e successive modifiche ed integrazioni e  del requisito della regolarità contributiva  con riferimento eventualmente a concorrenti individuati secondo criteri discrezionali.   La commissione di gara, il giorno fissato per la seconda seduta pubblica, secondo quanto previsto al punto 7.4. del bando, ovvero, nei casi previsti, in prosecuzione alla prima seduta procede: a) all’esclusione dalla gara dei concorrenti per i quali non risulti confermato il possesso dei requisiti generali; b) all’esclusione dalla gara dei concorrenti per i quali non risulti riscontro dell’avvenuto versamento del contributo all’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici ai sensi dell’art.1 comma 67 della legge 23 dicembre 2005 n.266 e della delibera dell’Autorità medesima del 15 febbraio 2010 pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n.80 del 07/04/2010; c) alla comunicazione di quanto avvenuto agli uffici della Amministrazione appaltante cui spetta provvedere all’escussione della cauzione provvisoria, alla segnalazione, ai sensi dell’articolo 38, comma 1-ter e art 48 del decreto legislativo 163/2006, del fatto all’autorità per la vigilanza sui contratti pubblici e all’Osservatorio regionale dei lavori pubblici ai fini dell’adozione da parte della stessa dei provvedimenti di competenza, nonché all’eventuale applicazione delle norme vigenti in materia di false dichiarazioni. La commissione di gara procede poi all’apertura delle buste “B-offerta economica” ed alla lettura delle offerte economiche, anche di quelle escluse.  La commissione di gara procede a verificare se esistano offerte imputabili ad un unico centro decisionale, sulla base di univoci elementi, ed in caso affermativo esclude i concorrenti per i quali accerta tale circostanza.  La commissione di gara determina quindi la graduatoria per l’aggiudicazione, prendendo in considerazione solo le offerte presentate dai concorrenti non esclusi dalla gara, e procede poi , ai sensi dell’articolo 86 del decreto legislativo 163/2006 e della determinazione assunta dall’Autorità per la vigilanza sui lavori pubblici in materia di offerte di ribasso anormalmente basse pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 24 del 31 gennaio 2000, alla determinazione della soglia di anomalia delle offerte (media aritmetica dei ribassi percentuali di tutte le offerte ammesse, con esclusione del dieci per cento, arrotondato all’unità superiore, rispettivamente delle offerte di maggior ribasso, e di quelle di minor ribasso, incrementata dello scarto medio aritmetico dei ribassi percentuali che superano la predetta media); I calcoli per determinare la "soglia di anomalia" sono svolti fino alla quarta cifra decimale  da arrotondarsi all'unità superiore se la successiva cifra è pari o superiore a dieci;   Successivamente la Commissione procede alla esclusione delle offerte che risultano pari o superiore alla soglia di anomalia, e, ai sensi dell’art.122 comma 9 D.lg. 163 e ss.mm., all’individuazione dell’aggiudicatario dell’appalto tenuto conto dell’offerta che più si avvicina per difetto alla soglia di anomalia sopra individuata, ed all’individuazione del concorrente collocatosi al secondo posto in graduatoria.     Successivamente la stazione appaltante procede a richiedere all’aggiudicatario provvisorio ed  al concorrente collocatosi al secondo posto in graduatoria,  l’esibizione di tutta la documentazione, eventualmente non ancora acquisita, attestante il possesso dei requisiti generali previsti dall’articolo 38 del Decreto Legislativo n. 163/2006 e successive modifiche ed integrazioni;    Nel caso che tale verifica non dia esito positivo la stazione appaltante procede come previsto alla precedente lettera c) nonché ad individuare nuovi aggiudicatari provvisori oppure a dichiarare deserta la gara alla luce degli elementi economici desumibili dalla nuova eventuale aggiudicazione.   I concorrenti, ad eccezione dell’aggiudicatario, possono chiedere alla stazione appaltante la restituzione della documentazione presentata al fine della partecipazione alla gara.   Ove le operazioni di gara non si esauriscano nell’arco di una seduta, i plichi – posti in contenitori sigillati a cura della commissione di gara – saranno custoditi con forme idonee ad assicurarne la genuinità a cura del responsabile degli adempimenti di gara.   La stipulazione del contratto è, comunque, subordinata al positivo esito delle procedure previste dalla normativa vigente in materia di lotta alla mafia.   Novara di Sicilia, lì     07.10.2011   IL RESPONSABILE DELL’AREA Geom. Giuseppe Di Natale

Appalti lavori giovedì 29 settembre 2011

AVVISO DI RETTIFICA BANDO DI GARA

        COMUNE DI NOVARA DI SICILIA - Prov. MESSINA ARE GESTIONE DEL TERRITORIO     OGGETTO:  Appalto lavori di “Opere di consolidamento del centro abitato ROCCA                      CASTELLO” - C.U.P. : H92J10000220006 – Cod. CARONTE: S1_1_3324  -                       NUMERO GARA: 2934781 – C.I.G: 3318592CBD - D.D.G. n° 196 dell’1/04/2011                       dell’Assessorato Regionale Territorio ed Ambiente       AVVISO DI RETTIFICA BANDO DI GARA PUBBLICATO IN DATA 22/09/2011 CON SCADENZA 25/10/2011                       Ad integrazione e modifica del succitato bando di gara, si comunicano i seguenti dati non specificati in quello già pubblicato, DA INDICARE NEI DOCUMENTI DI PARTECIPAZIONE ALLA GARA:   1)- C.I.G. :  3318592CBD;   2)-OGGETTO DELL’APPALTO: “OPERE  DI  CONSOLIDAMENTO  DEL                                                        CENTRO ABITATO  ROCCA CASTELLO”.                      Le Ditte partecipanti che hanno già eventualmente spedito i plichi di partecipazione alla gara, indicando per oggetto quanto previsto dal punto 3.2 del bando “OPERE DI CONSOLIDAMENTO DEL VERSANTE ROCCIOSO AL FINE DI RIDURRE LA POSSIBILITA’ DI DISTACCO DI VOLUMI LAPIDEI”, saranno ugualmente ammesse, in quanto trattasi degli stessi lavori.                  Saranno altresì ammesse anche le Ditte che hanno già indicato quale numero di C.I.G. il 2934781, erroneamente incluso nel bando e che, in effetti, corrisponde al numero dell’appalto.      Novara di Sicilia, lì 29/09/2011                                                                                          IL RESPONSABILE DELL’AREA                                                                                           (geom. Giuseppe Di Natale)                               

Appalti lavori giovedì 22 settembre 2011

BANDO GARA PROCEDURA APERTA

  COMUNE DI NOVARA DI SICILIA Provincia di Messina BANDO DI GARA PROCEDURA APERTA (Inferiore  €  1.000.000,00)   Ai sensi del D.Lgs 12 Aprile 2006 n.163 e ss. mm. ed ii., come recepito dalla L.R. 12 Luglio 2011 n. 12. AVVERTENZE - Ai fini del presente bando, è da intendersi per “Codice Appalti” il testo del   D.Lgs. 12 Aprile 2006 n. 163 e ss.mm.ii.; - Ai fini del presente bando, è da intendersi per “Regolamento di Esecuzione” il D.P.R.05 Ottobre 2010 n. 207 e ss.mm.ii..   0. Codice Identificativo della procedura (CIG)2934781;      Codice CARONTE SI_1_3324  -     CUP H92J10000220006 (art 11 legge 3/2003)   - 1. Stazione appaltante: (COMUNE DI NOVARA DI SICILIA ( Me) –Piazza Girolamo Sofia n. 2- tel. 0941 650954/5/6 Fax 0941 650030- C.F. 00358500833 sito internet comune.novara-di-sicilia.me.it). 2. Procedura di gara: procedura aperta ai sensi del“codice appalti” come recepito dalla Legge Regionale 12 Luglio 2011 n. 12; Determina a contrarre di cui all’ art. 11 comma 2 del codice appalti: n. 90 del 29/06/2011- AREA GESTIONE TERITORIO; 3. Luogo, descrizione, importo complessivo dei lavori, oneri per la sicurezza e modalità di pagamento delle prestazioni: 3.1. luogo di esecuzione : Rocca Castello di Novara Sicilia centro. 3.2. descrizione: OPERE DI CONSOLIDAMENTO DEL VERSANTE ROCCIOSO AL FINE DI RIDURRE LA POSSIBILITÀ DI DISTACCO DI  VOLUMI LAPIDEI; 3.3. importo complessivo dell’appalto (compresi oneri per la sicurezza): € 237.230,86 ( duecentotrentasettemiladuecentotrenta/86) — appalto con corrispettivo a misura: € 237.230,86 categoria prevalente :OS21, classifica I ( prima); 3.4. oneri per l’attuazione dei piani della sicurezza non soggetti a ribasso: euro 16.607,22 ( sedicimilaseicentosette/22; 3.5. lavorazioni di cui si compone l’intervento:   Lavorazioni Categoria Importo lavori (Euro) Opere strutture speciali OS21 € 237.230,86         Importo complessivo dei lavori al netto degli oneri di sicurezza posto a base d’asta:  € 220.623,64;   3.7. modalità di determinazione del corrispettivo: —  appalto con corrispettivo a misura: –– a misura ai sensi di quanto previsto dall’articolo 329 della legge 20 marzo 1865 n. 2248 allegato “F”; 4. Termine di esecuzione: 4(quattro)mesi naturali, successivi e continui, decorrenti dalla data del verbale di consegna dei lavori. 5. Contributo all’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici ai sensi dell’art.1 comma 67 della legge 23 dicembre 2005 n.266 e della delibera dell’Autorità medesima del 03 novembre 2010 pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n. 301 del 27/12/2010 per la partecipazione alla gara è dovuto il versamento di € 20,00. 6. Documentazione:  il disciplinare di gara contenente le norme integrative del presente bando relative alle modalità di partecipazione alla gara, alle modalità di compilazione e presentazione dell’offerta, ai documenti da presentare a corredo della stessa ed alle procedure di aggiudicazione dell’appalto, nonché gli elaborati grafici, il computo metrico, il piano di sicurezza, il capitolato speciale di appalto, l’elenco prezzi e lo schema di contratto sono visibili presso l’ufficio tecnico Comunale tutti i giorni, escluso il Lunedì, il Sabato ed i Festivi, dalle ore 09:00 alle ore 12:00; è possibile acquistarne una copia, fino a sette giorni antecedenti il termine di presentazione delle offerte, pressol’Ufficio tecnico Comunale sito in Piazza Girolamo Sofia n. 2,  nei giorni feriali dalle ore 09:00 alle ore 12:00, sabato escluso, previo versamento di € 0,10 a facciata su foglio formato A/4 ed € 0,15 su foglio formato A/3 e del costo effettivo per formati diversi o a mezzo di versamento sul c/c postale n. 11464989 intestato al Comune di Novara di Sicilia ( Me) –Servizio Tesoreria; a tal fine gli interessati ne dovranno fare prenotazione a mezzo fax inviato, .almeno 3 giorni prima della data di ritiro, alla stazione appaltante al numero di cui al punto 1.; il bando di gara, il disciplinare di gara sono, altresì, disponibili sul sito internet della stazione appaltante www. comune.novara-di-sicilia.me.it; il bando di gara e gli avvisi di gara sono altresì pubblicati sul sito informatico dell’Osservatorio regionale dei lavori pubblici ww.osservatorio.lavoripubblici.sicilia.it; 7. Termine, indirizzo di ricezione, modalità di presentazione e data di apertura delle offerte: 7.1 termine: ore 08:30 del giorno 25  ottobre 2011 7.2 indirizzo: Comune di Novara di Sicilia- Piazza Girolamo Sofia, 2- 98058 Novara di Sicilia (ME) 7.3 modalità: secondo quanto previsto nel disciplinare di gara di cui al punto 6. del presente bando; 7.4 apertura offerte: prima seduta pubblica presso la sede Comunale – ufficio tecnico alle ore 09:30 del giorno 25/10/2011; Le sedute si svolgeranno senza soluzione di continuità e pertanto la Commissione a conclusione di ogni seduta stabilirà la data della successiva; l’eventuale seconda seduta pubblica presso la medesima sede alle ore 09:30 del giorno che sarà comunicato ai concorrenti ammessi mediante fax o (e-mail) inviato con cinque giorni di anticipo sulla data della seduta ( a tal fine si rende necessario che ciascun concorrente indichi il proprio numero di fax anche sull’esterno del plico contenente le buste ”A” e ”B”. In mancanza di tale indicazione, la Stazione Appaltante resta esonerata da responsabilità e l’avviso affisso all’Albo Comunale costituirà valida comunicazione ai concorrenti ammessi alla gara). 8. Soggetti ammessi all’apertura delle offerte: i legali rappresentanti dei concorrenti di cui al successivo punto 11, ovvero soggetti, uno per ogni concorrente, muniti di specifica delega loro conferita dai suddetti legali rappresentanti. 9. Cauzione: l’offerta dei concorrenti deve essere corredata di una cauzione provvisoria e dell’impegno di un fideiussore per il rilascio della garanzia definitiva, nella misura e nei modi previsti dall’ art 75 del decreto legislativo 163/2006; 10.Finanziamento: l’intervento è finanziato con D.D.G. n. 196 del 01 aprile 2011 dell’ Assessorato Regionale Territorio ed Ambiente – Dipartimento Regionale dell’ Ambiente- Servizio 3 – Assetto del Territorio e Difesa del Suolo – Palermo- , dell’importo complessivo di € 399.110,40.- PO FESR SICILIA 2007/2013- Linea intervento 2.3.1.1. C.U.P. . H95J10000220006 Cod. CARONTE : SI_1_3324 11. Soggetti ammessi alla gara: i concorrenti indicati dall’ art. 34, comma 1, del ”codice appalti”, e precisamente: a) gli imprenditori individuali, anche artigiani, le società commerciali, le società cooperative; b) i consorzi fra società cooperative di produzione e lavoro costituiti a norma della legge 25 giugno 1909, n. 422 e del decreto legislativo del Capo provvisorio dello Stato 14 dicembre 1947, n. 1577, e successive modificazioni, e i consorzi tra imprese artigiane di cui alla legge 8 agosto 1985, n. 443; c) i consorzi stabili, costituiti anche in forma di società consortili ai sensi dell'articolo 2615-ter del codice civile, tra imprenditori individuali, anche artigiani, società commerciali, società cooperative di produzione e lavoro, secondo le disposizioni di cui all'articolo 36; d) i raggruppamenti temporanei di concorrenti, costituiti dai soggetti di cui alle lettere a), b) e c), i quali, prima della presentazione dell'offerta, abbiano conferito mandato collettivo speciale con rappresentanza ad uno di essi, qualificato mandatario, il quale esprime l'offerta in nome e per conto proprio e dei mandanti; si applicano al riguardo le disposizioni dell'articolo 37; e) i consorzi ordinari di concorrenti di cui all'articolo 2602 del codice civile, costituiti tra i soggetti di cui alle lettere a), b) e c) del presente comma, anche in forma di società ai sensi dell'articolo 2615-ter del codice civile; si applicano al riguardo le disposizioni dell'articolo 37; f) i soggetti che abbiano stipulato il contratto di gruppo europeo di interesse economico (GEIE) ai sensi del decreto legislativo 23 luglio 1991, n. 240; si applicano al riguardo le disposizioni dell'articolo 37; f-bis) operatori economici, ai sensi dell’articolo 3, comma 22, stabiliti in altri Stati membri, costituiti conformemente alla legislazione vigente nei rispettivi Paesi. 12. Condizioni minime di carattere economico e tecnico necessarie per la partecipazione: — caso di concorrente stabilito in Italia: i concorrenti all’atto dell’offerta devono possedere attestazione rilasciata da società di attestazione (SOA) di cui al D.P.R. n. 207/2010 regolarmente autorizzata, in corso di validità che documenti il possesso della qualificazione in categorie e classifiche adeguate ai lavori da assumere ed essere in possesso della certificazione relativa all’intero sistema di qualità, conforme alle norme europee della serie UNI EN ISO 9000, rilasciata dai soggetti accreditati ai sensi delle norme europee della serie UNI CEI EN 45000 e UNI CEI EN ISO/IEC 17000, riportata nell’attestazione rilasciata dalla suddetta SOA, ai sensi dell’art. 40 del ”codice appalti” e dell’art.63 del D.P.R. n.207/2010;  (caso di concorrente stabilito in stati diversi dall’Italia): i concorrenti devono possedere i requisiti previsti dal D.P.R. n. 207/2010 accertati, ai sensi dell’articolo 47, comma 2, del D.Lgs. n. 163/2006, in base alla documentazione prodotta secondo le norme vigenti nei rispettivi paesi, unitamente ai documenti tradotti in lingua italiana da traduttore ufficiale, che ne attesta la conformita' al testo originale in lingua madre. 13. Termine di validità dell’offerta: 180 giorni dalla data di presentazione.   14.Criterio di aggiudicazione: - appalto con corrispettivo a misura: l’aggiudicazione sarà effettuata mediante il criterio del prezzo più basso inferiore a quello posto a base di gara al netto degli oneri per l’attuazione dei piani di sicurezza di cui al punto 3.4. del presente bando; il prezzo offerto deve essere determinato, ai sensi dell’art 1, comma 9, della L.R. 20/2007, mediante offerta espressa in cifra percentuale di ribasso, con 4 cifre decimali , sull’importo complessivo a base d’asta, applicabile uniformemente a tutto l’elenco prezzi posto a base di gara secondo le norme e con le modalità previste nel disciplinare di gara. Si precisa che non si terrà conto delle eventuali cifre oltrela quarta. 15.Varianti: non sono ammesse offerte in variante. 16.Altre informazioni: a) non sono ammessi a partecipare alle gare soggetti privi dei requisiti generali di cui all’art. 38 del Decreto Legislativo n. 163/2006 e successive modifiche ed integrazioni; b) non sono ammessi a partecipare alle gare soggetti che, al momento di presentazione dell’offerta, non dimostrino, con le modalità previste dal disciplinare di gara, la regolarità contributiva nei confronti degli Enti previdenziali ed assicurativi INPS, INAIL e Cassa Edile; c) non sono ammessi a partecipare alle gare soggetti che, al momento di presentazione dell’offerta, non dimostrino di aver versato la somma dovuta a titolo di contribuzione di cui al precedente punto 5; d) si procederà alla esclusione automatica delle offerte che presentano una percentuale di ribasso pari o superiore alla soglia di anomalia individuata ai sensi dell’articolo 86 del decreto legislativo n. 163/2006 e ss.mm.ii.; nel caso di offerte ammesse in numero inferiore a dieci la facoltà di esclusione automatica non è comunque esercitabile, in tal caso si applica l’art. 86,comma 3, del Decreto Legislativo n. 163/2006 e successive modifiche ed integrazioni; e) si procederà all’aggiudicazione anche in presenza di una sola offerta valida sempre che sia ritenuta congrua e conveniente; f) in caso di offerte uguali, si procederà immediatamenteal sorteggio; g) l’aggiudicatario deve prestare la garanzia fidejussoria definitiva nella misura di cui all’art. 113 del “codice appalti” e nei modi previsti dall’art. 75 dello stesso decreto e la garanzia di cui all’art. 129,del D.Lgs 163/2006 e dell’art. 125 del D.P.R. 207/2010 relativa alla copertura dei seguenti rischi: danni di esecuzione (CAR) con un massimale pari ad €…500.000,00 e con una estensione di garanzia di € 100.000,00 a  copertura dei danni ad opere ed impianti limitrofi; responsabilità civile (RCT) con un massimale pari ad € 500.000,00; la quota in aumento di cui all’art.113, comma 1, del decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163, come previsto dall’art. 7, comma 2, della L.R. 12/2011, deve essere costituita, per almeno la metà del suo ammontare , con le modalità previste dall’articolo 75, comma 2, del medesimo decreto legislativo o con fideiussione bancaria;  h) ai sensi dell’art. 2, 1° comma, della L.R. 15/2008, come modificato dall’art. 28 della L.R. 9/2009, e dell’art. 3 della legge 13 agosto 2010, n. 136 e legge 17 dicembre 2010 n. 217, è fatto obbligo per l’aggiudicatario di indicare un numero di conto corrente unico sul quale l’ente appaltante farà confluire tutte le somme relative all'appalto. L'aggiudicatario si avvale di tale conto corrente per tutte le operazioni relative all'appalto, compresi i pagamenti delle retribuzioni al personale da effettuarsi esclusivamente a mezzo di bonifico bancario o bonifico postale. Il mancato rispetto dell'obbligo di cui al presente comma comporta la nullità del contratto; h1) nell'ipotesi in cui il legale rappresentante o uno dei dirigenti dell'impresa aggiudicataria siano rinviati a giudizio per favoreggiamento nell'ambito di procedimenti relativi a reati di criminalità organizzata si procederà alla risoluzione del contratto ai sensi dell’art. 2, 2° comma, della L.R. 15/2008; per quanto non previsto si applica l’art. 3 della legge 13 agosto 2010, n. 136 e legge 17 dicembre 2010 n. 217; i)                    si applicano le disposizioni previste dall’articolo 75 comma 7, del decreto legislativo 163/2006; k) le autocertificazioni, le certificazioni, i documenti e l’offerta devono essere in lingua italiana o rese con le modalità previste dall’art.62 del DPR 207/2010; l) i concorrenti possono essere costituiti in forma di associazione mista; m) nel caso di concorrenti costituiti ai sensi dell’art. 34 , comma 1, lettere d) e e) del ”codice appalti” i requisiti di cui al punto 12 del presente bando devono essere posseduti, nella misura di cui all’articolo 92, comma 2, del D.P.R. n. 207/2010 qualora associazioni di tipo orizzontale, e, nella misura di cui all’articolo 92, comma 3, del medesimo D.P.R. qualora associazioni di tipo verticale: a tal fine i concorrenti dovranno indicare, a pena di esclusione, nell’istanza di partecipazione alla gara, le percentuali di lavoro che ogni associato intende assumere; n) Avvalimento: I concorrenti, potranno ricorrere all’istituto dell’avvalimento, con le modalità previste dall’art. 49 del D. Leg.vo 12 aprile 2006 n° 163 e s.m.i.; o) gli importi dichiarati da imprese stabilite in stati diversi dall’italia, qualora espressi in altra valuta, dovranno essere convertiti in euro; p) i corrispettivi saranno pagati con le modalità previste dall’articolo 16 del capitolato speciale d’appalto; non è previsto il premio di accelerazione. q) la contabilità dei lavori sarà effettuata:  appalto con corrispettivo a misura ai sensi del titolo IX del D.P.R. n. 207/2010, sulla base dei prezzi unitari di progetto; agli importi degli stati di avanzamento (SAL) verrà detratto l’importo conseguente al ribasso offerto calcolato, per fare in modo che l’importo degli oneri per l’attuazione dei piani di sicurezza di cui al punto 3.4. del presente bando non sia assoggettato a ribasso, con la seguente formula [SAL*(1-IS)*R] (dove SAL = Importo stato di avanzamento; IS = Importo oneri di sicurezza/Importo complessivo dei lavori; R = Ribasso offerto); le rate di acconto saranno pagate con le modalità previste dall’articolo 16 del capitolato speciale d’appalto; r) gli eventuali subappalti saranno disciplinati ai sensi delle vigenti leggi; s) i pagamenti relativi ai lavori svolti dal subappaltatore o cottimista verranno effettuati direttamente dalla stazione appaltante e, a tal fine, i soggetti aggiudicatari comunicano alla stessa la parte dei lavori eseguiti dal subappaltatore o cottimista con la specificazione del relativo importo e con proposta motivata di pagamento; t) la stazione appaltante si riserva la facoltà di applicare le disposizioni di cui all’articolo 2 comma 1 della legge regionale n. 16/2005 secondo la quale si applicano i commi 12, 12 bis, 12 ter, 12 quater e 12 quinquies dell’art. 5 del decreto legge 14.03.2005 n. 5 convertito con modifiche dalla Legge 14.05.2005 n. 80;  u) E’  esclusa la competenza arbitrale; v) i dati raccolti saranno trattati, ai sensi dell’articolo 10 della legge n. 675/96, esclusivamente nell’ambito della presente gara; x) responsabile del procedimento: Geom. Giuseppe Di Natale- Responsabile Area Gestione Territorio del Comune di Novara di Sicilia –Piazza Girolamo Sofia n. 2- 0941/650954/5/6 ( dalle ore 09:00 alle ore 12:00) fax 0941/650030; y) responsabile degli adempimenti di gara:geom. Giuseppe di Natale –responsabile Area Gestione Territorio del Comune di Novara di Sicilia- Piazza Girolamo Sofia n. 2-  tel. 0941/650954/5/6 (dalle ore 09,00 alle ore 12,00) , fax 0941/650030. 17. Data di  pubblicazione comunale :  22 Settembre 2011 Novara di Sicilia lì 22 Settembre 2011   Il Responsabile dell’Area Geom. Giuseppe Di Natale                                             DISCIPLINARE DI GARA   1. Modalità di presentazione e criteri di ammissibilità delle offerte   I plichi contenenti l’offerta e le documentazioni, pena l’esclusione dalla gara, devono pervenire, a mezzo raccomandata del servizio postale, ovvero mediante agenzia di recapito autorizzata, entro il termine perentorio ed all’indirizzo di cui al punto 7. del bando di gara; è altresì facoltà dei concorrenti la consegna a mano dei plichi, dalle ore 9:00 alle ore 12:00 dei tre giorni lavorativi compresi dal 21 ottobre al suddetto termine perentorio,( 25/10/2011) all’ Ufficio protocollo della stazione appaltante sito in Piazza Girolamo Sofia n. 2-Novara di Sicilia ( Me), che ne rilascerà apposita ricevuta. I plichi devono essere idoneamente sigillati, controfirmati sui lembi di chiusura, e devono recare all’esterno – oltre all’intestazione del mittente e all’indirizzo dello stesso – le indicazioni relative all’oggetto della gara, al giorno ed all’ora dell’espletamento della medesima. N.B.: non verranno presi in considerazione i plichi recanti un indirizzo diverso da quello indicato al punto 7.2 del bando di gara, o fatti pervenire oltre il termine perentorio e/o con modalità diverse da quelle sopra indicate. In tal caso i concorrenti verranno esclusi dalla gara ed i plichi non verranno aperti. Il recapito tempestivo dei plichi rimane ad esclusivo rischio dei mittenti. I plichi devono contenere al loro interno due buste, a loro volta sigillate con le modalità sopra descritte e controfirmate sui lembi di chiusura, recanti l’intestazione del mittente e la dicitura, rispettivamente “A - Documentazione” e “B - Offerta economica”.        Poiché l’offerta costituisce un “unicum”, (al fine di agevolare le operazioni di gara ), tutti gli atti che la compongono per comprovare il possesso dei requisiti tecno - amministrativi (documenti, dichiarazioni, autorizzazioni, etc.) dovranno essere aggregati per formare un solo documento, con apposizione del timbro o della firma in modo da congiungere ogni foglio a quello successivo; è sufficiente in ogni caso allegare i documenti di riconoscimento una sola volta nella busta A (Documentazione).  Il documento, inoltre, è opportuno che sia accompagnato dall’elenco degli atti che esso contiene, riportati nell’ordine seguito per il loro accorpamento nella progressione prevista dal disciplinare di gara. Ai sensi dell’art. 46 comma 1 bis del DLvo 163/06 e ss. mm. ed ii., nei casi di incertezza assoluta sul contenuto o sulla provenienza dell’offerta, per difetto di sottoscrizione o di altri elementi essenziali ovvero in caso di non integrità del plico contenente l'offerta o la domanda di partecipazione o altre irregolarità relative alla chiusura dei plichi, tali da far ritenere, secondo le     circostanze concrete, che sia stato violato il principio di segretezza delle offerte, il concorrente verrà escluso             Nella busta “A” devono essere contenuti, a pena di esclusione, i seguenti documenti: 1) domanda di partecipazione alla gara, sottoscritta dal legale rappresentante del concorrente; nel caso di concorrente costituito da associazione temporanea o consorzio non ancora costituito, la domanda deve essere sottoscritta da tutti i soggetti che costituiranno la predetta associazione o consorzio; alla domanda, in alternativa all’autenticazione della sottoscrizione, deve essere allegata, a pena di esclusione, copia fotostatica di un documento di identità del/dei sottoscrittore/i; la domanda può essere sottoscritta anche da un procuratore del legale rappresentante ed in tal caso va trasmessa la relativa procura; nel caso di concorrente costituito da associazione temporanea lo stesso dovrà indicare, a pena di esclusione, le percentuali di lavoro che ogni associato intende assumere;   2) attestazione (o fotocopia sottoscritta dal legale rappresentante ed accompagnata da copia del documento di identità dello stesso) o, nel caso di concorrenti costituiti da imprese associate o da associarsi, più attestazioni (o fotocopie sottoscritte dai legali rappresentanti ed accompagnate da copie dei documenti di identità degli stessi), rilasciata/e da società di attestazione (SOA) di cui al D.P.R. n. 34/2000 regolarmente autorizzata, in corso di validità che documenti il possesso della qualificazione in categorie e classifiche adeguate ai lavori da assumere; 3) documentazione dimostrante il possesso del requisito della regolarità contributiva ai sensi dell’art. 19 comma 12 bis del testo coordinato, secondo le modalità attuative contenute nel decreto dell’Assessore Reg. ai Lavori Pubblici n. 26/Gab del 24 febbraio 2006, pubblicato sulla G.U.R.S. n.12 del 10 marzo 2006, adottato ai sensi dall’art.1 comma 13 della L.R. 29 novembre 2005 n.16, come integrato dal decreto dell’Assessore Reg. ai Lavori Pubblici del 15 gennaio 2008, pubblicato sulla GURS n. 5 dell'1 febbraio 2008 ; N.B.: non saranno accettati DURC rilasciati da organismi non firmatari della convenzione del 15 aprile 2004 presso il Ministero del Lavoro o dell’intesa intercorsa tra l’Assessorato Lavori Pubblici della Regione Siciliana, l’INPS, L’INAIL e le Casse edili siciliane del 22 ottobre 2008;        4) dichiarazione sostitutiva ai sensi del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, ovvero, per i concorrenti non residenti in Italia, documentazione idonea equivalente secondo la legislazione dello Stato di appartenenza e resa a pena di esclusione in un unico documento, con le quali il concorrente o suo procuratore, assumendosene la piena responsabilità:   a) dichiara, indicandole specificamente, di non trovarsi in alcuna delle condizioni previste dall’art. 38 comma 1, lettere a), b), c), d), e), f), g), h), i), l), m), mbis), mter), mquater) del Decreto Legislativo n. 163/2006 e successive modifiche ed integrazioni;  (Ai fini del comma 1, lettera m-quater), il concorrente allega, alternativamente: 1) la dichiarazione di non trovarsi in alcuna situazione di controllo di cui all'articolo 2359 del codice civile con alcun soggetto, e di aver formulato l'offerta autonomamente; 2) la dichiarazione di non essere a conoscenza della partecipazione alla medesima procedura di soggetti che si trovano, rispetto al concorrente, in una delle situazioni di controllo di cui all'articolo 2359 del codice civile, e di aver formulato l'offerta autonomamente; 3) la dichiarazione di essere a conoscenza della partecipazione alla medesima procedura di soggetti che si trovano, rispetto al concorrente, in situazione di controllo di cui all'articolo 2359 del codice civile, e di aver formulato l'offerta autonomamente.) b) indica i nominativi, le date di nascita e di residenza dei seguenti soggetti: il titolare o il direttore tecnico, se si tratta di impresa individuale; i soci o il direttore tecnico se si tratta di società in nome collettivo, i soci accomandatari o il direttore tecnico se si tratta di società in accomandita semplice, gli amministratori muniti di poteri di rappresentanza o il direttore tecnico o il socio unico, ovvero il socio di maggioranza in caso di società con meno di quattro soci, se si tratta di altro tipo di società;  indica altresì i soggetti sopra indicati cessati dalla carica nell’anno antecedente la data di pubblicazione del presente bando di gara, compresi i soggetti riconducibili ad acquisizione, fusione o incorporazione a qualsiasi titolo di rami o di intere aziende; tale indicazione va resa anche se negativa;   (caso di concorrente stabilito in altri stati aderenti all’Unione europea): c) attesta di possedere i requisiti d’ordine speciale previsti dal D.P.R. n. 207/2010 accertati, ai sensi dell’articolo 47, comma 2, del D.Lgs. n. 163/2006, in base alla documentazione prodotta secondo le norme vigenti nei rispettivi paesi, e con le modalità di cui all’art. 62 del DPR 207/2010; d) attesta, ai sensi dell’art. 106 del DPR 207/2010, di avere direttamente o con delega a personale dipendente esaminato tutti gli elaborati progettuali, compreso il calcolo sommario della spesa o il computo metrico estimativo, ove redatto, di essersi recati sul luogo di esecuzione dei lavori, di avere preso conoscenza delle condizioni locali, della viabilita' di accesso, di aver verificato le capacita' e le disponibilita', compatibili con i tempi di esecuzione previsti, delle cave eventualmente necessarie e delle discariche autorizzate, nonche' di tutte le circostanze generali e particolari suscettibili di influire sulla determinazione dei prezzi, sulle condizioni contrattuali e sull'esecuzione dei lavori e di aver giudicato i lavori stessi realizzabili, gli elaborati progettuali adeguati ed i prezzi nel loro complesso remunerativi e tali da consentire il ribasso offerto. e) attesta, ai sensi dell’art. 106 del DPR 207/2010, di avere effettuato una verifica della disponibilita' della mano d'opera necessaria per l'esecuzione dei lavori nonche' della disponibilita' di attrezzature adeguate all'entita' e alla tipologia e categoria dei lavori in appalto; f) dichiara, ai sensi dell’art. 118 del DPR 207/2010, di aver tenuto conto delle eventuali discordanze nelle indicazioni qualitative e quantitative delle voci rilevabili dal computo metrico estimativo nella formulazione dell'offerta, che, riferita all'esecuzione dei lavori secondo gli elaborati progettuali posti a base di gara, resta comunque fissa ed invariabile. g) indica il numero di fax e l’indirizzo di posta elettronica al quale vanno inviate, ai sensi del D.P.R. n. 445/2000, eventuali richieste integrative e/o comunicazioni, con espressa dichiarazione di autorizzazione o meno all'utilizzo del fax per le comunicazioni di cui all’art. 79 del decreto legislativo 163/2006 e ss.mm.ii. ;             h) indica quali lavorazioni appartenenti alla categoria prevalente nonché appartenenti alle categorie diverse dalla prevalente ancorché subappaltabili per legge intende, ai sensi dell’articolo 18 della legge n. 55/90 e successive modificazioni, eventualmente subappaltare o concedere a cottimo oppure deve subappaltare o concedere a cottimo per mancanza delle specifiche qualificazioni. La mancata dichiarazione delle lavorazioni da subappaltare o concedere a cottimo perché sprovvisto delle specifiche qualificazioni comporta l’esclusione dalla gara;              (caso di consorzi di cui all’articolo 34, comma 1, lettere b) e c) del decreto legislativo 163/2006: i) indica per quali consorziati il consorzio concorre e relativamente a questi ultimi consorziati opera il divieto di partecipare alla gara in qualsiasi altra forma; in caso di aggiudicazione i soggetti assegnatari dell’esecuzione dei lavori non possono essere diversi da quelli indicati; I consorzi di cui all’articolo 34, comma 1, lettera c) del decreto legislativo 163/2006, in mancanza di designazione, eseguono i lavori con la propria struttura;               (caso di associazione o consorzio o GEIE - Gruppo Europeo di Interesse Economico - non ancora costituito): l) indica a quale concorrente, in caso di aggiudicazione, sarà conferito mandato speciale con rappresentanza o funzioni di capogruppo;   m) assume l’impegno, in caso di aggiudicazione, ad uniformarsi alla disciplina vigente in materia di lavori pubblici con riguardo alle associazioni temporanee o consorzi o GEIE (Gruppo Europeo di Interesse Economico);   n) indica, ai sensi dell’art 21 della legge regionale 20/1999, dettagliatamente i mezzi di cui dispone in proprio per l’esecuzione dei lavori.   o) dichiara se intende avvalersi di noli a freddo: la mancata presentazione di tale dichiarazione non comporta esclusione ma costituisce motivo di diniego dell’autorizzazione di avvalersi di noli a freddo.               (caso di associazione o consorzio o GEIE - Gruppo Europeo di Interesse Economico - già costituito): 5) mandato collettivo irrevocabile con rappresentanza conferito alla mandataria per atto pubblico o scrittura privata autenticata, ovvero l’atto costitutivo in copia autentica del consorzio o GEIE (Gruppo Europeo di Interesse Economico);   6) cauzione provvisoria nella misura e nei modi previsti dall’articolo 75 del decreto legislativo 163/2006;                      7) documentazione comprovantel’avvenuto versamento del contributo all’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici ai sensi dell’art.1 comma 67 della legge 23 dicembre 2005 n.266 e della delibera dell’Autorità medesima del 03 Novembre 2010 pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n. 301 del 27/12/2010,sono consentite le seguenti modalità di pagamento della contribuzione: ·         online mediante carta di credito dei circuiti Visa, MasterCard, Diners, American Express. Per eseguire il pagamento sarà necessario collegarsi al “Servizio riscossione” e seguire le istruzioni a video. A riprova dell'avvenuto pagamento, il concorrente dovrà allegare la stampa della ricevuta di pagamento, disponibile all’indirizzo di posta elettronica indicato in sede di iscrizione. La ricevuta potrà inoltre essere stampata in qualunque momento accedendo alla lista dei “pagamenti effettuati” disponibile on line sul “Servizio di Riscossione”; ·         in contanti, muniti del modello di pagamento rilasciato dal Servizio di riscossione, presso tutti i punti vendita della rete dei tabaccai lottisti abilitati al pagamento di bollette e bollettini. All’indirizzo http://www.lottomaticaservizi.it è disponibile la funzione “Cerca il punto vendita più vicino a te”; a partire dal 1° maggio 2010 sarà attivata la voce “contributo AVCP” tra le categorie di servizio previste dalla ricerca. A riprova dell'avvenuto pagamento, il concorrente dovrà allegare lo scontrino rilasciato dal punto vendita.                8) (solo nel caso di concorrente che intende usufruire dell’istituto dell’avvalimento): tutta la documentazione prevista dall’art. 49 del decreto legislativo 163/2006             09) Modello G.A.P. debitamente compilato; Le dichiarazioni di cui ai punti 4), e 09) devono essere sottoscritte dal legale rappresentante in caso di concorrente singolo. Nel caso di concorrenti costituiti da imprese associate o da associarsi, le medesime dichiarazioni devono essere prodotte o sottoscritte da ciascun concorrente che costituisce o che costituirà l’associazione o il consorzio o il GEIE (Gruppo Europeo di Interesse Economico). Nel caso di concorrente che intende usufruire dell’istituto dell’avvalimento, la dichiarazione di cui al punto 09 dovrà essere prodotta anche dall’impresa ausiliaria.  Le dichiarazioni possono essere sottoscritte anche da procuratori dei legali rappresentanti ed in tal caso va trasmessa la relativa procura. Le dichiarazioni di cui al punto 4), lettera a), limitatamente alle lettere b), c) ed mter dell’art. 38, comma 1, del decreto legislativo n. 163/2006 e successive modifiche ed integrazioni, devono essere rese anche dai soggetti previsti dall’articolo 38, comma 1, lett. b) del decreto legislativo n. 163/2006 e successive modifiche ed integrazioni; la dichiarazione di cui al punto 4), lettera a) del disciplinare di gara, limitatamente alla lettera c) dell’art. 38, comma 1, del decreto legislativo n. 163/2006 e successive modifiche ed integrazioni, dovrà essere prodotta anche per i soggetti cessati dalla carica nell’ anno antecedente la data di pubblicazione del presente bando di gara, anche riconducibili a fusione, incorporazione ed acquisizione a qualsiasi titolo di rami o di intere aziende.   Le documentazioni di cui ai punti 5) e 6) devono essere uniche, indipendentemente dalla forma giuridica del concorrente.   La domanda, le dichiarazioni e le documentazioni di cui ai punti 1), 2), 3), 4), 5), 6), 7), 8), 9)) a pena di esclusione, devono contenere quanto previsto nei predetti punti.   N.B. : I concorrenti, al fine di agevolare le operazioni di gara, sono invitati ad utilizzare i modelli di istanza e dichiarazioni predisposti dalla stazione appaltante e disponibili sul sito internet www.comune.novara-di-sicilia.me.it.       Nella busta “B” devono essere contenuti, a pena di esclusione, i seguenti documenti: §         dichiarazione in bollo sottoscritta dal legale rappresentante o da suo procuratore, contenente l’indicazione del massimo ribasso percentuale del prezzo offerto rispetto all’importo dei lavori a base di gara al netto degli oneri per l’attuazione dei piani di sicurezza di cui al punto 3.4. del bando. In caso che il documento di cui sopra sia sottoscritto da un procuratore del legale rappresentante va trasmessa la relativa procura.   2. Procedura di aggiudicazione   La commissione di gara, il giorno fissato al punto 7.4. del bando per l’apertura delle offerte, in seduta pubblica, sulla base della documentazione contenuta nelle offerte presentate, procede a: a) verificare la correttezza formale delle offerte e della documentazione ed in caso negativo ad escluderle dalla gara; b) verificare che i consorziati – per conto dei quali i consorzi di cui all’articolo 10, comma 1, lettere b) e c), del “testo coordinato” hanno indicato che concorrono - non abbiano presentato offerta in qualsiasi altra forma ed in caso positivo ad escludere il consorzio ed il consorziato dalla gara;   La commissione di gara procede, altresì, ad una immediata verifica circa il possesso dei requisiti generali e del requisito della regolarità contributiva dei concorrenti al fine della loro ammissione alla gara, sulla base delle dichiarazioni da essi presentate, dalle certificazioni dagli stessi prodotte e dai riscontri rilevabili dai dati risultanti dal casellario delle imprese qualificate istituito presso l’Autorità di vigilanza dei contratti pubblici.   La commissione di gara, ove lo ritenga necessario, e senza che ne derivi un aggravio probatorio per i concorrenti, ai sensi dell’articolo 71 del D.P.R. n. 445/2000, può altresì effettuare ulteriori verifiche della veridicità delle dichiarazioni, contenute nella busta A, attestanti il possesso dei requisiti generali previsti dall’art. 38, comma 1, del Decreto Legislativo n. 163/2006 e successive modifiche ed integrazioni e del requisito della regolarità contributiva con riferimento eventualmente a concorrenti individuati secondo criteri discrezionali.   La commissione di gara, il giorno fissato per la seconda seduta pubblica, secondo quanto previsto al punto 7.4. del bando, ovvero, nei casi previsti, in prosecuzione alla prima seduta procede: a) all’esclusione dalla gara dei concorrenti per i quali non risulti confermato il possesso dei requisiti generali; b) all’esclusione dalla gara dei concorrenti per i quali non risulti riscontro dell’avvenuto versamento del contributo all’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici ai sensi dell’art.1 comma 67 della legge 23 dicembre 2005 n.266 e della delibera dell’Autorità medesima del 15 febbraio 2010 pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n.80 del 07/04/2010; c) alla comunicazione di quanto avvenuto agli uffici della Amministrazione appaltante cui spetta provvedere all’escussione della cauzione provvisoria, alla segnalazione, ai sensi dell’articolo 38, comma 1-ter e art 48 del decreto legislativo 163/2006, del fatto all’autorità per la vigilanza sui contratti pubblici e all’Osservatorio regionale dei lavori pubblici ai fini dell’adozione da parte della stessa dei provvedimenti di competenza, nonché all’eventuale applicazione delle norme vigenti in materia di false dichiarazioni. La commissione di gara procede poi all’apertura delle buste “B-offerta economica” ed alla lettura delle offerte economiche, anche di quelle escluse.  La commissione di gara procede a verificare se esistano offerte imputabili ad un unico centro decisionale, sulla base di univoci elementi, ed in caso affermativo esclude i concorrenti per i quali accerta tale circostanza.  La commissione di gara determina quindi la graduatoria per l’aggiudicazione, prendendo in considerazione solo le offerte presentate dai concorrenti non esclusi dalla gara, e procede poi , ai sensi dell’articolo 86 del decreto legislativo 163/2006 e della determinazione assunta dall’Autorità per la vigilanza sui lavori pubblici in materia di offerte di ribasso anormalmente basse pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 24 del 31 gennaio 2000, alla determinazione della soglia di anomalia delle offerte (media aritmetica dei ribassi percentuali di tutte le offerte ammesse, con esclusione del dieci per cento, arrotondato all’unità superiore, rispettivamente delle offerte di maggior ribasso, e di quelle di minor ribasso, incrementata dello scarto medio aritmetico dei ribassi percentuali che superano la predetta media); I calcoli per determinare la "soglia di anomalia" sono svolti fino alla quarta cifra decimale da arrotondarsi all'unità superiore se la successiva cifra è pari o superiore a dieci;   Successivamente la Commissione procede alla esclusione delle offerte che risultano pari o superiore alla soglia di anomalia, e, ai sensi dell’art.122 comma 9 D.lg. 163 e ss.mm., all’individuazione dell’aggiudicatario dell’appalto tenuto conto dell’offerta che più si avvicina per difetto alla soglia di anomalia sopra individuata, ed all’individuazione del concorrente collocatosi al secondo posto in graduatoria.       Successivamente la stazione appaltante procede a richiedere all’aggiudicatario provvisorio ed  al concorrente collocatosi al secondo posto in graduatoria, l’esibizione di tutta la documentazione, eventualmente non ancora acquisita, attestante il possesso dei requisiti generali previsti dall’articolo 38 del Decreto Legislativo n. 163/2006 e successive modifiche ed integrazioni;   Nel caso che tale verifica non dia esito positivo la stazione appaltante procede come previsto alla precedente lettera c) nonché ad individuare nuovi aggiudicatari provvisori oppure a dichiarare deserta la gara alla luce degli elementi economici desumibili dalla nuova eventuale aggiudicazione.   I concorrenti, ad eccezione dell’aggiudicatario, possono chiedere alla stazione appaltante la restituzione della documentazione presentata al fine della partecipazione alla gara.   Ove le operazioni di gara non si esauriscano nell’arco di una seduta, i plichi – posti in contenitori sigillati a cura della commissione di gara – saranno custoditi con forme idonee ad assicurarne la genuinità a cura del responsabile degli adempimenti di gara.   La stipulazione del contratto è, comunque, subordinata al positivo esito delle procedure previste dalla normativa vigente in materia di lotta alla mafia.   Novara di Sicilia, l&am

Torna all'inizio del contenuto